Il mining dei Bitcoin non è un spreco di energia?

Spendere energie per garantire e gestire un sistema di pagamento non è certo uno spreco. Come qualsiasi altro servizio di pagamento, l'uso di Bitcoin comporta costi di lavorazione. Servizi necessari per il funzionamento dei sistemi monetari attualmente in uso, come le banche, le carte di credito e i veicoli blindati, necessitano anche loro di un sacco di energia. Anche se a differenza del sistema Bitcoin, il loro consumo totale di energia non è trasparente e non può essere facilmente misurato.

Il mining è stato progettato per diventare sempre più ottimizzato nel tempo con hardware specifico e dedicato in maniera tale da consumerà meno energia, e le spese di funzionamento di estrazione dovrebboe continuare ad essere proporzionali alla richiesta. Quando il mining diventa troppo competitivo e meno redditizio, alcuni minatori decidono di interrompere le loro attività. Inoltre, tutta l'energia di estrazione alla fine viene trasformata in calore, e i minatori che guadagneranno di più saranno coloro che hanno fatto buon uso di questo calore. Una rete di data mining funziona in modo ottimale ed efficiente quando effettivamente non consuma energia supplementare. Mentre questo è un obiettivo ideale, le pratiche di estrazione sono tali che i minatori si indirizzano individualmente verso un maggior consumo di energia.

 

Powered by: MR GINO